Blog Archives

parrucchieri a milano

Sfilate e acconciature moda milano , i tagli di capelli

La settimana della moda a Milano ha visto sfilare in passerella decine e decine di modelle, che sfoggiano la nuova collezione autunno inverno 2015/2016 con nuove acconciature e tagli di tendenza,  per seguire le nuove tendenze affidati a un parrucchiere a Milano esperto nel settore , come può essere Franco Curletto !

Le tendenze più usate a Milano

I tagli sono lunghi e le acconciature più usate sono delle folti chiome spettinate, che danno il tocco in più alle modelle per sfoggiare gli abiti degli stylist più in vista del momento.

parrucchieri a milano

I tagli e le acconciature

Le acconciature e i tagli della settimana della moda a Milano sono varie, dalle pettinature classiche cotonate alle acconciature con trecce o coda. In passerella infatti si è visto il ritorno delle trecce, a portarlo in sfilata è stato lo stilista Marras, che ha esaltato la pettinatura optando per le classiche trecce. Anche le pettinature cotonate degli anni 80 sono in passerella a Milano con gli stilisti di Blugirl e di Moschino.

Il classico capello lungo sciolto con la riga marcata su un lato invece l’hanno usato gli stilisti di Sportmax e Sander.
Lo stilista Roberto Cavalli ha optato invece per i capelli lunghi, ondulati e sciolti. Anche la mezza coda è tornata sulle passerelle di Milano, che è stata vista sfilare dalle modelle degli stilisti Valli e Scognamiglio.

Gli stilisti De Vincenzo e di Bottega Verde invece hanno preferito un acconciatura con riga centrale classica.

Anche lo stile un pò più rock sfoggiato dalle modelle di Giorgio Armani con delle acconciature dal taglio corto e scalato sono diventate una vera tendenza nei tagli attuali.

La coda dall’aspetto morbido viene lanciata in passerella dallo stilista Rinaldi, mentre gli stilisti di Prada hanno optato per la coda alta.

L’acconciatura morbida e raccolta invece si è vista sulle passerelle di Dolce & Gabbana e su quelle della stilista Luisa Beccaria.

Insomma in questa sfilata di Milano si è messo in risalto il ritorno al passato, grazie alle acconciature anni 70 e 80 e al classico ritorno delle trecce e delle code. In conclusione sfilate attuali variegate sia nell’abbigliamento che nelle acconciature.

fabbro a torino

Le migliori serrature per la porta di casa

fabbro a torinoProteggere la propria abitazione dall’intrusione di malintenzionati è diventata un’esigenza per tutti. Nessuno resterebbe impassibile di fronte ad un ladro che minaccia la famiglia, né lascerebbe la propria casa senza un’adeguata protezione, dato il moltiplicarsi degli episodi di delinquenza. Ecco che, innanzi tutto, facciamo installare la classica porta blindata. E’ ovvio che soltanto questa non basta per difendere casa nostra, se non è supportata da una buona serratura a prova di scasso.

Rivolgersi a professionisti

Naturalmente, per ottenere un buon risultato bisogna affidarsi a fabbri esperti del settore che ci sappiano consigliare sulle ultime e più efficaci serrature, sui materiali usati per costruirle e sulla marca; quest’ultimo aspetto è da non sottovalutare, poiché a volte un tipo di serratura di per sé efficace come modello, risulta inadatta se fabbricata da una sottomarca o con materiale scadente.

Tipi di serrature più utilizzate

In commercio vi è una vasta gamma di serrature, che va dalla classica e ormai superata chiave seghettata, facile preda dei ladri, alle serrature elettroniche. All’interno esistono diverse tipologie di serrature più o meno efficaci: una delle più diffuse, ma non altrettanto sicure, è quella con la chiave a doppia mappa, che ormai i ladri aprono con un grimaldello senza lasciare segni evidenti di scasso.

Più sicure sono quelle a Cilindro Europeo, costruite secondo canoni stabiliti e sottoposte a prove di robustezza. Tuttavia, anche in questo caso bisogna evitare che le chiavi siano facilmente riproducibili, e quindi che chiunque, ad esempio personale estraneo che frequenta la casa, possa farne delle copie; per questo bisogna acquistare marche che permettono di copiare le sue chiavi solo su richiesta esplicita del proprietario, depositario di un determinato codice Pin.

Inoltre, il cilindro può essere rotto dai ladri nella parte interna; a ciò si può rimediare rafforzando le parti più deboli, assicurandosi soprattutto che la serratura sia realizzata in acciaio inox. Piuttosto raccomandata è la serratura a cilindro con chiave punzonata realizzata con sistema antibumping, concepita appunto per contrastare l’apertura con destrezza da parte dei ladri.

Cilindro europeo

Sta dando ottimi risultati un tipo di serratura a Cilindro Europeo realizzato con il metodo antistrappo o “antishock”, in cui una corazza di acciaio ricopre la struttura della serratura inserita all’interno della porta, così da opporre una fortissima resistenza alla “canna innocenti” che adoperano i ladri in questo caso.

Defender

Altro metodo che sta facendo registrare un riscontro positivo è l’applicazione del “Defender“: si tratta di una lamina di acciaio che ricopre la toppa, che risulta inattaccabile e può essere rimossa solo dal proprietario tramite un “magnete codificato“.

Serrature elettroniche

Le serrature di ultima generazione hanno eliminato del tutto la toppa e le chiavi per fare uso di microchip applicati alle carte, ossia le serrature elettroniche, alcune delle quali, per aumentarne la sicurezza, fanno uso di codici alfanumerici. I vantaggi che offrono questo tipo di serrature sono molteplici: massima sicurezza, riduzione dei costi sia di acquisto che di installazione, nuovo design, trascurabili interventi di manutenzione.

interior design a torino

Architettura d’interni per tutti i gusti

interior design a torinoPuò capitare in molteplici occasioni differenti di necessitare di un valido intervento di architettura di interni a Torino, e affidarsi a dei professionisti esperti è, in questi casi, assolutamente indispensabile.

In cosa consiste il servizio di architettura di interni?

Un servizio di architettura di interni, spesso definito anche come servizio di Interior Design a Torino, riguarda la progettazione e la realizzazione di ambienti interni in modo assolutamente completo.
Le aziende che offrono questo tipo di servizio, dunque, devono essere in grado di progettare l’assetto degli interni considerando non solo il design e l’estetica, ma anche aspetti relativi alla razionalizzazione degli spazi, al comfort, alla funzionalità.
Il gusto stilistico, dunque, rappresenta solo una delle prerogative professionali che devono contraddistinguere un valido Interior Designer: questa particolare figura, non ci sono dubbi, richiede un livello di conoscenza e di esperienza davvero spiccato, senza ovviamente trascurare l’estro e la creatività.

Quali ambienti può riguardare questo particolare servizio?

Un servizio di architettura di interni a Torino può riguardare ambienti di molteplici tipologie diverse: il termine Interior Design, in genere, è immediatamente associato all’arredo di abitazioni private, in realtà questi particolari servizi possono riguardare tantissimi diversi tipi di contesto.
Una ditta specializzata in architettura di interni, infatti, può intervenire per organizzare o rimodernare gli interni di un negozio, di un ufficio, di un’officina, di un ristorante, di uno spazio fieristico, di un’industria, solo per fare gli esempi principali.

Che servizio può offrire un General Contractor?

Chi necessita di un valido intervento di architettura di interni può scegliere di affidarsi ad un General Contractor, dunque ad un’azienda che, grazie ad un team di professionisti particolarmente ricco e variegato, può occuparsi con successo di qualsiasi attività progettuale e di realizzazione necessaria per conseguire il risultato desiderato dal cliente.
I General Contractor torinesi, dunque, possono offrire un servizio di architettura di interni a Torino assolutamente completo, inclusivo non solo delle preliminari fasi progettuali, ma anche di tutte le forniture e dei vari interventi di carattere esecutivo.
Queste aziende, insomma, offrono un servizio “chiavi in mano”, e rivolgersi a queste imprese può essere un’idea davvero ottima per il cliente, sia a livello di risparmio economico che di complessiva praticità.

i benefici di herbalife aloe

A cosa serve herbalife all’aloe

Un prodotto di grande aiuto: l’aloe herbalife

Herbalife cerca di offrire a tutti i potenziali clienti le soluzioni ottimali per la cura della propria alimentazione. Tutti i prodotti offerti al pubblico dall’azienda in questione sono indirizzati a fornire un supporto ottimale alla persona, aiutandola ad integrare la propria nutrizione in maniera corretta ed equilibrata.
Le offerte herbalife variano a seconda della dieta che si vuole seguire in modo che ogni persona possa raggiungere l’obbiettivo desiderato. La gamma dei prodotti comprende degli integratori alimentari, funzionali a a garantire ad ogni persona il necessario fabbisogno alimentare giornaliero, scopri il listino prezzi herbalife e verifica la convenienza oltre che la bontà dei prodotti!
Analizziamo ora nello specifico un integratore offerto dall’azienda. Si tratta dell’aloe concentrato alle erbe di herbalife, importantissimo per aiutare l’organismo ad assumere la giusta quantità di acqua durante una giornata.
L’assunzione in maniera corretta di tutti i principi nutritivi richiesti dal nostro organista è fondamentale per compiere attivamente e con energia tutte le attività giornaliere. La cura del regime alimentare dovrebbe essere la base per condurre uno stile di vita il più sano possibile.

La funzione dell’aloe herbalife

L’aloe offerto dall’azienda ha come scopo primario quello di aiutare le persone ad assumere ogni giorno la quantità ottimale di acqua.
Spesso molti sottovalutano l’importanza della stessa o semplicemente dimenticano di assumerla nelle giuste dosi, che si possono indicare in almeno due litri al giorno. Questa dose deve essere ancora maggiore per gli sportivi che a causa dello sforzo fisico hanno bisogno di berne ancora di più rispetto a chi conduce uno stile di vita sedentario.
Nel corso della giornata, soprattutto in presenza di un ritmo lavorativo incalzante ci si dimentica di quanto detto. La soluzione offerta dall’aziende consiste in una specifica bevanda, contenente al proprio interno il gel di aloe vera, che garantisce a colui che la assume un buon gusto rinfrescante.
La piacevolezza dell’aloe herbalife aiuta le persone a soddisfare l’esigenza di bere almeno due litri richiesti da una dieta equilibrata. L’assunzione di questo prodotto consiste nel versare almeno tre tappi della soluzione in 125 ml di acqua.

L’importanza del giusto apporto di tutti i principi nutritivi

Ogni prodotto herbalife garantisce l’apporto di fondamentali principi nutritivi. Se guardiamo nello specifico l’importanza dell’acqua, la soluzione pensata dall’azienda fornisce un’importante ausilio a questa fondamentale esigenza nutritiva. Il gusto al limone della bevanda da modo alla persona di bere un qualcosa necessariamente più gustoso di un semplice bicchiere d’acqua.
Come ogni prodotto alimentare il gusto ha un’importanza da tenere fortemente in considerazione. Difatti, se il sapore non è di gradimento per la persona, gli effetti positivi della stessa non potranno essere ottimali.
Se al contrario, il gusto della bevanda piace notevolmente al cliente, quest’ultimo consumerà maggiormente il prodotto con tutti i benefici che ne derivano.
In definitiva, tutta l’ampia gamma delle offerte herbalife cerca di soddisfare tutti i gusti e le esigenze dei potenziali clienti, dovendosi confrontare di volta in volta diversi a seconda delle persone. Ogni individuo, dunque, avrà diversi risultati in quanto essi dipendono da tantissimi fattori, compresa la motivazione della persona.

a domicilio a messina al gattopardo

Il ristorante Al Gattopardo a Messina: consegna a domicilio

L’Italia è la patria del cibo, il luogo per eccellenza della tradizione culinaria ed in questo 2015 nè è la principale ambasciatrice e sostenitrice grazie all’Expo che ha come tema l’aromento di nutrire il pianeta come energia per la vita.

Ed è proprio in questo contesto, in cui il cibo viene valorizzato come nutrimento per tutti, che trova ampio spazio un importante ristorante siciliano sito a Messina dove la cornice di questo affascinante quadro è data dal mare. Il ristorante Al Gattopardo dal 1972 grazie all’attenta gestione della famiglia Viviani, è un luogo in cui alta qualità, passione ed innovazione si mescolano regalando al cliente ogni varietà di buona cucina italiana e siciliana.

Le ricette del ristorante Gattopardo

Esaltazione di ricette particolari, costante ricerca di piatti nuovi rendono il ristorante Al Gattopardo a Messina un meraviglioso viaggio sensoriale dove i sensi possono trovare la loro piena soddisfazione anche grazie alla particolare struttura che caratterizza le diverse sale del ristorante in cui è come vivere una speciale avventura che accoglie idealmente la clientela all’interno di una ricca e sontuosa nave spaziando tra le diverse sale dove si possono degustare antipasti di mare, sontuose grigliate miste per finire con piatti a base di carne e pesce, con un buon sorbetto al limone finale.

al gattopardo messina

Lo chef propone ogni giorno piatti unici della tradizione siciliana senza dimenticarsi dei piatti nazionali. Ogni piatto viene preparato con amore e professionalità, esaltandone gusti e colori. Nulla viene lasciato al caso, ma tutto è accuratamente e rigorosamente scelto per regalare alla clientela un viaggio gastronomico completo e di alta qualità.

Non dimentichiamoci della cantina di prestigio che si trova all’interno del locale dove sono gelosamente conservati circa cento tra i vini più pregiati a livello locale e internazionale.
E come non ricordare il maestro Dante, pizzaiolo napoletano doc di adozione messinese, che da 30 anni regala ai clienti pizze fragranti e morbide, gustose e leggere con lavorazione manuale e cotte rigorosamente nel forno a legna. E diamo spazio anche alla friggitoria che il locale propone con prelibatezze siciliane e non; oltre al servizio di catering a prezzi vantaggiosi dove cura dei dettagli e professionalità sono le colonne portanti.

E chi non desidera gustare un eccellente piatto tra le comodità delle pareti domestiche insieme agli affetti più cari?! Ecco che il locale “al gattopardo” a Messina diventa anche servizio di consegna a domicilio, un segno di innovazione che rende ancora più attento e prestigioso questo luogo.

Un servizio preciso, veloce e puntuale si offre di consegnare le pietanze direttamente nelle case dei clienti senza costi in aggiunta. Il menù prevede antipasti accuratamente pensati e primi piatti a base di carne e pesce rigorosamente fresco fino ai secondi che sono preparati dal mastro chef in persona.

Inoltre i sapori delle pietanze consegnate a domicilio hanno garanzia di conservare inalterati gusto e sapore grazie all’utilizzo delle apposite confezioni adibite al trasporto.

Questo servizio di consegna a domicilio oggi è ancora più comodo perché basta un click o un touch dal nostro computer o dallo smartphone ed il pranzo è servito!

Infatti il ristorante Il gattopardo è nella lista dei ristoranti siciliani che potete trovare nel sito www.ciboon.it, un’app nuova ed efficiente che vi permetterà di scegliere il ristorante visualizzando il menù e in poco tempo vedervelo consegnare a casa o in ufficio con pagamento alla consegna.

Quindi cosa state aspettando?Al Gattopardo è pronto in un click !
Ed è proprio il caso di dire… non c’è che l’imbarazzo della scelta!

viaggi in piemonte

Le feste ed eventi in Piemonte nel 2015

Il Piemonte, dopo la Sicilia, è la seconda regione italiana per estensione superficiale e la sesta per numero di abitanti.
E’ un territorio crogiolo di culture e tradizioni diverse, che vedono la propria origine strettamente legata alla sua storia, dal neolitico ad oggi, ed alla sua posizione geografica, confinando oltre che con le regioni italiane di Liguria, Valle D’Aosta, Lombardia ed Emilia Romagna, anche con due importanti stati europei: la Francia e la Svizzera.
viaggi in piemonteVisitare il Piemonte è una emozione senza tempo, di cui si può godere ogni periodo dell’anno.
La regione, infatti, può essere meta di brevi gite o soggiorni più o meno lunghi, che abbiano come tema la cultura, l’enogastronomia, l’arte, la musica, la natura, lo sport e molto, molto altro.
Per chiunque fosse interessato, vi proponiamo una breve raccolta degli eventi più interessanti di quest’anno, assolutamente, da non perdere!

Dall’11 ottobre al 26 novembre

Dall’11 ottobre al 26 novembre, l’85esima fiera internazionale del tartufo bianco d’Alba (Cuneo).
Una manifestazione, tripudio di gusto, che, come ogni anno, celebra la prelibatezza di questo fungo apprezzato in tutto il mondo.
In questi giorni, fino al 28 di giugno, è possibile ammirare presso la Pinacoteca Giovanni e Marella Agnelli di Torino il famoso dipinto di Raffaello “Madonna del Divino Amore”.

Fino al 5 di luglio

Sempre in questi giorni, fino al 5 di luglio, il Palazzo Mazzetti ad Asti, ha aperto le sue porte all’evento “Alle origini del gusto.

Il Cibo a Pompei e nell’Italia antica”, una mostra alla scoperta del cibo italiano, a partire dalle sue origini.

 

18 al 21 di settembre

Sempre in tema gastronomico, dal 18 al 21 di settembre, a Bra (Cuneo) avrà luogo “Cheese 2015″, un evento internazionale interamente dedicato al latte ed alle sue forme, in collaborazione con Slow Food.

 

16 ed il 18 ottobre

Altro appuntamento gastronomico è la Fiera Internazionale del Marrone, giunta alla sua XVII edizione, che si terrà a Cuneo tra il 16 ed il 18 ottobre.

21 di maggio

Per gli amanti del Jazz, dal 21 di maggio prenderà vita a Novara presso il Cortile del Complesso Monumentale del Broletto e altre sedi il Novara Jazz Festival, un evento musicale, artistico, culturale, enogastronomico che trasforma la città in un teatro dalle atmosfere magicamente eteree.
Ancora, per chi ama la musica si aprirà il 21 maggio presso l’auditorium della Fondazione Ferrero, Alba (Cn), il festival musicale ITALY&USA – ALBA MUSIC FESTIVAL un evento che celebra la musica italo/americana, unico nel suo genere.

28 ed il 31 maggio

E per chi segue il giro d’Italia, il tour sarà presente tra il 28 ed il 31 maggio in diverse località piemontesi, da Melide a Torino.
Per conoscere molto, moltissimo altro sugli eventi in Piemonte, consiglio a tutti di visitare il sito Inpiemonteintorino.it – WE ♥ EMOTIONS.
Avete deciso, dunque, cosa vedere e quando partire?
Coinvolgete amici e parenti, rivolgetevi all’autonoleggio Maggiora – autonoleggio e prenotate un autobus per andare tutt’insieme, divertendovi anche durante il viaggio!

applicazioni valeriana

Valeriana officinalis: definizione ed applicazione

Cos’è la Valeriana Officinalis e quali sono le sue proprietà

La Valeriana Officinalis è una pianta erbacea perenne, appartenente alla famiglia delle Caprifogliacee. È una pianta a ciclo biennale, il cui fusto può raggiungere anche un metro e mezzo d’altezza. È conosciuta anche con il nome popolare di erba gatta, poiché esercita naturalmente su questi animali un effetto eccitante, ma il nome botanico deriva in realtà dalla parola latina valere, con il significato di essere forte, sano. Il termine Officinalis invece suggerisce l’uso terapeutico della pianta, ricca di acidi e sostanze benefiche, che ne hanno introdotto l’uso nella cura di diverse patologie. Del genere della Valeriana esistono diverse altre specie, circa 250, le quali però non hanno alcun effetto curativo; l’unica ad avere caratteristiche simili all’Officinalis è la cosiddetta Valeriana Indiana (Jatamansii Jones).

Crescita della pianta e estrazione degli olii

benefici valeriana officinalisLa Valeriana Officinalis si trova come pianta spontanea in gran parte dell’Europa centro occidentale e in parte dell’Asia, ma al giorno d’oggi viene coltivata in numerose altre regioni, abituandosi bene a climi temperati ed umidi. La pianta coltivata però riduce il proprio ciclo ad un anno, con crescita rigogliosa da ottobre ad ottobre. La stagione migliore per piantare i semi è quella estiva, in particolare il mese di luglio, e la pianta inizierà ad avere uno sviluppo rigoglioso a partire dall’autunno, per poi completarlo l’autunno successivo. Da ogni pianta ottenuta dal seme si possono ricavare altre piantine attraverso divisione dei cespi.

È una pianta estremamente adattabile, che si sviluppa bene sia al sole che a mezz’ombra e, a seconda dell’ambiente di crescita, tenderà a modificare la propria forma; i piccoli fiori però, dal caratteristico colore bianco o rosa, sono sempre riuniti in un’infiorescenza a coronamento del fusto.

Le sostanze curative della pianta sono estratte dalle radici, la cui raccolta avviene alla fine del ciclo della pianta in autunno e per questo è molto frequente sentir parlare della valeriana officinalis come rimedio naturale contro lo stress.

Applicazioni:

Gli effetti curativi della Valeriana sono noti da secoli tanto che anticamente si attribuiva l’uso della pianta all’ambito della stregoneria. I suoi principi attivi, ormai ampiamente riconosciuti da studi scientifici ed ottenuti dal rizoma delle radici, hanno diverse proprietà, sedative, calmanti, ansiolitiche, antisettiche, spasmolitiche ed analgesiche, cosicché sono ampiamente inseriti in farmaci e tinture; la bassa tossicità della pianta costituisce inoltre un altro punto a favore del suo utilizzo. In particolare, gli estratti di Valeriana vengono usati nella cura degli stati d’ansia o agitazione, nei casi di stress o esaurimento e per la cura di insonnia, aritmie cardiache, tachicardia o palpitazioni nervose, ma hanno una buona riuscita anche contro altre patologie, come cefalee, colite ed epilessia.

Il sapore poco piacevole e tendenzialmente amaro della pianta ne sconsiglia l’uso in tisane, che possono anche arrivare a provocare nausea, ed oggi la somministrazione avviene soprattutto in compresse e diluizioni in tintura madre, pronte per l’assunzione. Un generale effetto antistress si ha anche preparando un decotto fai da te da unire all’acqua del bagno, ad esempio. Una raccomandazione è però quella di non esagerare con la sostanza perché, se presa in eccesso, i suoi effetti possono rivelarsi paradossalmente eccitanti.

arredo ufficio pareti divisorie

IDEE PER ARREDARE IL TUO SPAZIO DI LAVORO

Buone ragioni per arredare il proprio ambiente lavorativo

Se fino agli anni ’90 lo spazio di lavoro era rigidamente predisposto ed inflessibile, la tendenza degli ultimi anni va nella direzione completamente opposta: giunti alla naturale conclusione che un ambiente di lavoro familiare beneficia non solo il lavoratore ma anche la sua produttività, oggi si è incoraggiati a personalizzare il più possibile il proprio spazio di lavoro e a renderlo un luogo il più conciliante e il meno ostile possibile.

L’arredamento dev’essere coerente e funzionale, studiato in modo da ottimizzare le risorse e le prestazioni: una corretta progettazione dell’ambiente lavorativo non solo influisce positivamente sulla produttività, ma anche sulla motivazione nel portare a termine i propri obiettivi, rinforzando al contempo un sano senso di appartenenza.

Infine, qualunque sia la professione esercitata, la cura nell’arredamento e nella gestione degli spazi trasmette l’impressione di un atteggiamento sicuro e responsabile.

Come scegliere l’arredamento più consono

Arredare un ufficio potrebbe rivelarsi un compito insospettabilmente arduo, soprattutto perché bisogna unire la propria creatività alla necessità di mantenere intatta la professionalità dell’ambiente.

Il primo passo da compiere è quello di domandarsi che clima si vorrebbe respirare nell’ufficio, scegliere se si vuole mantenere l’ambiente più formale o renderlo più caloroso, rimanere su uno stile classico o aggiungere qualche elemento fuori dal comune ed eccentrico.
Si tratta di una decisione preliminare che inciderà molto sul risultato finale.
Per fare un esempio, un dettaglio apparentemente poco rilevante come la tonalità delle luci utilizzate, può variare moltissimo l’aspetto di una stanza: mentre una luce calda trasmetterà familiarità ed affabilità, una luce fredda darà un’impressione più formale ed efficiente.

Suggerimenti su come arredare il tuo spazio di lavoro

arredo ufficio pareti divisorie

Per le pareti, è consigliabile la scelta di colori chiari e neutri che, oltre a favorire la concentrazione, evitano di sovraccaricare l’ambiente e migliorano l’illuminazione della stanza.

Parlando di illuminazione, è importante che sul luogo di lavoro questa sia ottimale: gli inconvenienti causati da una zona di lavoro male illuminata sono maggiore stress, cefalea ed affaticamento visivo.

Quando non è possibile sfruttare la luce naturale, una soluzione può essere quella di installare delle lampade ad intensità regolabile e dei sistemi di illuminazione localizzata, che garantiranno una corretta illuminazione dello spazio di lavoro.

La scrivania dovrebbe essere di una grandezza funzionale, coerente allo stile dei mobili circostanti. Ad essa è necessario abbinare una sedia comoda ed ergonomica.

Un’idea interessante è quella di combinare dei materiali differenti alternando per esempio legno, vetro e acciaio.
Infine, decorare l’ambiente con delle piante che non richiedano una grande manutenzione, come ad esempio piante grasse o sempreverdi, darà all’ufficio un tocco fresco e naturale.

Soluzione Salina Contacta per lenti a contatto: utilizzo

Soluzione Salina per Lenti a Contatto

 

I vantaggi dell’uso delle lenti a contatto sono ormai ben noti. Eliminano il peso degli occhiali su naso e orecchie, permettono una visione più ampia poiché rimuovono l’ostacolo della montatura, non si bagnano né si appannano con gli sbalzi di temperatura.

È stato inoltre dimostrato che, in caso la correzione necessaria sia molto diversa tra un occhio e l’altro, le lenti a contatto garantiscono un’efficacia più alta rispetto all’uso degli occhiali.

 

Corretta Manutenzione grazie alla soluzione salina per lenti a contatto

Che usiate questi dispositivi giornalmente o solo quando fate sport, la loro corretta manutenzione è fondamentale per preservare la salute dei vostri occhi e la miglior durata e qualità delle lenti stesse.

Bisogna quindi prestare molta attenzione al modo in cui manipoliamo le nostre lenti, ma sono le fasi di pulizia e conservazione che ci garantiscono sicurezza e comfort nell’utilizzo.

Lavarle, disinfettarle e conservarle accuratamente ci permette di eliminare dalla loro superficie muco, proteine, residui di cosmetici e di scongiurare la possibilità di infezioni.

La soluzione salina Contacta per lenti a contatto è un valido aiuto per prendersi cura dell’igiene delle lenti a contatto. Grazie al suo potere detergente, disinfettante, idratante e di conservazione, è un grande alleato della salute dei nostri occhi. È un prodotto isotonico e sterile, adatto ad ogni tipo di lente a contatto morbide.

 

Come effettuare la pulizia con la soluzione salina Contacta

Prima di iniziare a manipolare le lenti o toccarti gli occhi, lavati sempre accuratamente le mani con il sapone, usa preferibilmente un detergente antibatterico neutro, e asciugati con un asciugamani che non lasci pelucchi.

Rimuovi delicatamente le lenti, avendo cura di partire sempre dallo stesso occhio. In questo modo sarai sicuro di non confonderle.

L’azione di detersione deve sempre precedere la disinfezione vera e propria, in modo da eliminare residui che possano ostacolare l’azione disinfettante del prodotto.

Appoggia la prima lente sul palmo della mano, versa alcune gocce di soluzione Contacta direttamente sulla LAC e strofina la sua superficie con il polpastrello per alcuni secondi, da entrambi i lati.

Risciacqua la lente spruzzandoci direttamente abbondante soluzione Contacta. Questo passaggio servirà ad eliminare gli scarti prodotti dalla prima fase di pulizia.

Immergi la lente nell’apposito porta lenti, precedentemente riempito di soluzione Contacta per procedere alla disinfezione. In questo modo, oltre a rimuovere eventuali agenti patogeni, la soluzione per lenti ristabilirà il giusto PH della lente a contatto e creerà una sottile patina sulla sua superficie, che la proteggerà dal contatto con le dita e la renderà confortevole e facile da applicare.

Ripeti queste operazioni con l’altra lente a contatto.

 

Da ricordare sempre

Le LAC vanno sempre deterse con soluzioni saline apposite, non utilizzare mai l’acqua corrente poiché potrebbe rovinarle o, peggio, causare gravi infezioni. Per le donne, è bene ricordare di rimuovere le lenti a contatto sempre prima di struccarsi e, al contrario, indossarle prima di procedere al make up.

Non trascurare la cura del porta lenti che va lavato quotidianamente con la stessa soluzione salina per lenti a contatto utilizzata per detergere le LAC e lasciato asciugare all’aria per evitare la proliferazione di batteri. Va inoltre cambiato almeno una volta al mese.

blog di fotografia più seguiti

Blog di fotografia: in Italia sono sempre più letti

Un altro modo di scrivere blog

Cos’è un blog? Per le persone che hanno un minimo di familiarità con il mondo di internet la risposta sarà più che ovvia, soprattutto per quanto riguarda i giovani, ormai strettamente collegati al web. Diamo comunque una definizione al termine blog per inquadrare meglio il discorso in questione. Un blog è uno spazio online, un sito web blog di fotografiapersonale diffuso principalmente come un contenitore di testo; è paragonabile a un diario personale, dove la persona creatrice del blog pubblica i suoi pensieri, le sue emozioni, ma può anche presentarsi come puro mezzo di informazione, in cui il blogger decide di condividere delle notizie o dei consigli con i lettori. Il termine blog nasce dalla contrazione di web-log, che significa appunto diario di rete.

In Italia sono sempre più letti i blog di fotografia. Di cosa si tratta? Si tratta di blog non più destinati a contenere parole e parole di disparati argomenti, bensì blog che lasciano spazio all’arte della fotografia. Il creatore del blog si mette a disposizione dei suoi lettori per dare consigli sull’attività della fotografia, per quanto riguarda le attrezzature ma anche le tecniche; ovviamente sta al blogger decidere come agire per essere di aiuto su chi volesse arricchirsi per quanto riguarda questo campo di attività. In alcuni casi, il blog presenta una raccolta di fotografie, che possano ispirare chi le guarda e far nascere conversazioni tra i vari utenti online, al fine di scambiarsi commenti e suggerimenti sulla fotografia.

Il piacere di condividere immagini e parole

In sostanza, i blog di fotografia nascono per dare consigli dal punto di vista tecnico, ma anche semplicemente per il desiderio di condividere le proprie creazioni con gli altri e scambiarsi opinioni. Perché sono sempre più letti? Ai giorni nostri, l’arte della fotografia è diventata qualcosa di sempre più diffuso, probabilmente per la volontà di non farsi sfuggire nemmeno un attimo della nostra vita, di catturare con uno scatto ciò che stiamo osservando, per la paura di poter perderlo per sempre. La diffusione dei blog di fotografia è quindi facilmente spiegabile. Tra le persone è sempre più diffusa la voglia di fare e vedere fotografie degli altri. Di conseguenza, nasce anche il desiderio di allenarsi in questa pratica per poter ottenere foto sempre migliori e cariche di emozioni, capaci di suscitare in coloro che le guardano ispirazione e sentimento creativo.